Bulbarelli e Varriale chiudono il “Calcio & Mercato”. Ma come?

0
570

Gianluca Vacchio – alias Lo Specialista.tv -, sempre ben informato sulle vicende di casa Rai, ha pubblicato la notizia in anteprima. Auro Bulbarelli ed Enrico Varriale, direttore e vicedirettore di Rai Sport, hanno deciso di chiudere la trasmissione “Calcio & Mercato” proprio alla vigilia della lunga estate di trattative. Di fatto, le uniche finestre che Rai Sport dedicherà al calciomercato saranno quelle dei notiziari sportivi.

Per la Rai la sessione estiva del calciomercato – che apre il 1 luglio e si chiude il 2 settembre – non merita un format dedicato. E così – dal prossimo venerdì 31 maggio – il programma “Calcio & Mercato” condotto e curato da Paolo Paganini (e in onda da tre anni su Rai2 il venerdì sera dopo la mezzanotte) sarà chiuso. A quanto apprende loSpecialista.tv, la decisione sarebbe stata presa all’unisono dal direttore di RaiSport, Auro Bulbarelli, e dal suo vicedirettore con delega al calcio, Enrico Varriale. Ed è stata comunicata ai curatori del format proprio in questi giorni.

Gianluca Vacchio – Lo Specialista.tv

Una decisione francamente inspiegabile, che va nella direzione esattamente opposta rispetto a tendenza mediatica e richiesta degli appassionati. Basti pensare al numero di ore dedicate al calciomercato da parte di Sky Sport e Sportitalia, dallo spazio sui quotidiani e dalle statistiche – pazzesche – dei siti specializzati.

Insomma, dopo le scelte – cervellotiche – sulla squadra di Rai Sport al Giro d’Italia, scelte peraltro criticate aspramente da molti giornalisti e appassionati, arriva un’altra notizia spiazzante. Non tanto per la qualità del programma, quanto per la rinuncia a competere su un tema estremamente popolare, che non richiede particolari esborsi per i costosi diritti televisivi, ma solo una squadra coesa e sul pezzo. Difficile, se non impossibile, se si considera che l’ex direttore Gabriele Romagnoli ha ribattezzato Beirut la redazione di Rai Sport.

Lascia un commento

Scrivi il tuo commento!
Digita il tuo nome qui