Diritti Tv Mondiali Qatar 2022 a Rai e… basta (niente Amazon)

0
441

Qui sotto troverete anche la notizia vecchia dell’assegnazione dei diritti video televisivi dei Mondiali Qatar 2022 a Rai e Amazon. In realtà, a sorpresa e contrariamente alle previsioni e anticipazioni semi-ufficiali, la FIFA ha assegnato i diritti di tutte le 64 partite in esclusiva alla Rai. Niente Amazon, quindi, salvo sub-cessioni da parte di Viale Mazzini. Per la Rai si tratta di un bel colpo, inatteso, che la riporta al centro del mercato dei diritti televisivi sportivi.

QUI SOTTO LE NOTIZIA SUPERATA CON L’ASSEGNAZIONE A RAI-AMAZON

N.B. NOTIZIA SUPERATA | DIRITTI IN ESCLUSIVA ALLA RAI!

Come anticipato qualche settimana fa, è arrivata la conferma, seppur ancora non in termini ufficiali: la Rai si è aggiudicata i diritti in chiaro di 28 partite, cosiddette “prime scelte”, comprese semifinali e finali, oltre ovviamente a tutte le partite dell’Italia, in caso di qualificazione. Le partite degli azzurri, infatti, devono essere trasmesse per legge da un televisione free con copertura territoriale pressoché assoluta. L’altro pacchetto, il B2, comprendente 39 gare complessive, cosiddette seconde scelte, contando anche semifinali e finale, è finito invece ad Amazon Prime Video che dopo il debutto italiano del 2021-2022 con la trasmissione della Champions League, aggiunge un altro importante tassello alla propria offerta. Tra l’altro, considerando il periodo in cui si disputano i Mondiali, era quasi scontato che Amazon puntasse sulla rassegna iridata. Come spiegato nell’approfondimento sulle strategie di Amazon in ambito diritti sportivi, infatti, per il colosso di Bezos partite ed eventi sono funzionali al core business dell’e-commerce e il periodo natalizio è quello più importante per incrementare le iscrizioni a Prime. Non è un caso se in Inghilterra Amazon abbia ottenuto il miglior tasso di crescita al servizio Prime proprio grazie alla trasmissione in esclusiva del Boxing Day.

Venendo alle indiscrezioni sull cifre, sembra che la cifra complessiva investita da Rai e Amazon sia pari a 160 milioni di euro. Ricordiamo che gli ultimi Mondiali in Russia furono trasmessi in esclusiva in chiaro da Mediaset che, spendendo “solo” 78 milioni di euro e approfittando dell’incredibile scelta da parte della Rai di rinunciare ai diritti per l’assenza dell’Italia, ottenne un grande risultato a livello di ascolti e in incassi pubblicitari. Sky non è quasi mai stata della partita, così come DAZN Italia. Oggettivamente, i diritti di Qatar 2022 erano una sorta di “dovere” per Viale Mazzini e una golosa opportunità per Amazon, quindi nessuna sorpresa particolare circa l’esito delle trattative.

Lascia un commento

Scrivi il tuo commento!
Digita il tuo nome qui