Giro d’Italia 2020 sulla Rai: telecronache a De Luca, Bugno e Cunego. Ritornano De Stefano e Sgarbozza

5
2637

Come anticipato sulla pagina Facebook di Sport in Media, il telecronista Rai Sport per il Giro 2020 sarà Andrea De Luca. Una scelta discutibile, considerato gradimento del pubblico e feeling della coppia Francesco Pancani-Marco Saligari al Tour de France (Pancani, insieme alla rivelazione Giada Borgato, seguirà le Classiche che si sovrapporranno al Giro). Opinabile anche perché Pancani e De Luca giocano oggettivamente in due campionati diversi (World Tour vs Pro Team?). Il direttore di Rai Sport, Auro Bulbarelli, conferma quindi l’alternanza al microfono di telecronisti e commentatori tecnici, già sperimentata nel corso del 2019. L’alternanza più corretta, secondo noi, sarebbe quella tra corse di primo piano – e il Giro per la Rai è la corsa numero uno – e corse di secondo piano.

COMMENTATORI RAI GIRO D’ITALIA 2020

Ad ogni modo, le vere novità riguardano proprio i commentatori tecnici. In telecronaca, al fianco di De Luca, infatti, ci sarà Gianni Bugno, mentre dal pullman regia ecco Damiano Cunego (presente anche al TGiro): due esordi assoluti, almeno a nostra memoria. Gianni Bugno, corridore dal talento cristallino, vincitore di un Giro (indossando la maglia rosa dalla prima all’ultima tappa) e di due Mondiali, non ha mai dimostrato una grande verve al microfono, ma conosce a fondo l’ambiente ciclistico. Utilizzando una sua espressione tipica da corridore: vedremo. Curiosità anche per Damiano Cunego, vincitore di un Giro con annessa lotta intestina alla Saeco del capitano Gilberto Simoni, che inizia l’apprendistato dal pullman regia, postazione che in passato ha visto esordire anche Silvio Martinello (con Cassani in telecronaca). Insieme a De Luca e Bugno, ci sarà anche Fabio Genovesi.

Motocronaca affidate a Stefano Rizzato e Marco Saligari, mentre le interviste saranno a cura di Ettore Giovannelli. E in questo terzetto, si potrebbe aggiungere, c’è forse il meglio del giornalismo ciclistico di casa Rai Sport (in attesa di scopire Bugno e Cunego, ovviamente).

Novità – o sarebbe meglio dire, ritorno al passato – per il Processo alla tappa. La conduzione ritorna infatti ad Alessandra De Stefano, che tra gli ospiti fissi avrà Stefano Garzelli, Daniele Bennati. La conduzione 2019 di Franzelli, poco avvezzo al mondo ciclistico (è un appassionato ed esperto di F1), non aveva convinto gli appassionati che, in diversi casi, invocavano proprio il ritorno della De Stefano.

Nei programmi del mattino il secondo ritorno: Gigi Sgarbozza, che affiancherà Tommaso Mecarozzi al Villaggio di Partenza.

PROGRAMMI RAI SPORT GIRO D’ITALIA 2020

La Rai seguirà tutte le tappe in diretta con il consueto schema (orari in attesa di conferma), anche se, vista la stagione, gli orari saranno un po’ anticipati.

  • 10.30-11.30 Rai Sport +HD Villaggio di Partenza
  • 11.30-14.00 Rai Sport + HD Anteprima Giro
  • 14.00-16.30 Rai 2 Giro in diretta telecronaca Andrea De Luca-Gianni Bugno e Damiano Cunego
  • 16.30-17.30 Rai 2 Processo alla Tappa con Alessandra De Stefano, Stefan Garzelli, Daniele Bennati e Gigi Sgarbozza
  • 20.00-20.30 Rai Sport + HD TGiro con Damiano Cunego
  • 23.30 Rai Sport + HD Giro Notte (sintesi di un’ora della tappa)

RADIO RAI

Rai Radio 1 seguirà la Corsa Rosa con il commento di Cristiano Piccinelli, affiancato da Silvio Martinello. Dalle moto ci saranno Massimo Ghirotto e Manuel Codignoni.

GIRO 2020: DOVE LO SEGUIRETE? Su quale canale seguirete il Giro d'Italia 2020? (Facebook non permette al momento la…

Pubblicato da Sport In Media su Sabato 3 ottobre 2020

PERCORSO GIRO D’ITALIA 2020

Clicca sull’immagine del sito ufficiale Giro per tutti i dettagli sul percorso del Giro 2020 (altimetrie, orari di passaggio).

5 COMMENTI

  1. Noioso e insopportabile Fabio genovesi …ma come si può continuare a sentire queste insulsaggini lette da qualche guida turistica …che palle, che depressione ! Viva Magrini su euro sport !!!!

  2. Preferivo Pancani, questi nuovi mancano di verve. Inoltre hanno cancellato pure Beppe Conti voce storica e piacevole del ciclismo.

  3. Io ho scelto eurosport con il commento in inglese perché Magrini è l’altro non li reggo, con il commento in inglese unisco l’utile al dilettevole.
    Per quanto concerne la Rai, ormai è inutile è come sparare alla crocerossa.
    Per curiosità ho visto 1oretta e confermo ciò che ho pensato appena ho letto i nomi..DeLuca e Bugno coppia perfetta per dormire, perché Gianni è sì competente ma al microfono è sempre stato negato..Forse era meglio mettere Cunego al posto di Bugno.
    DeLuca che si deve dire? Pare il classico tizio che trovi al bar e non un telecronista serio, inoltre pare il novello Piero ed Alberto Angela ma dei poveri, Genovesi devo dire che non mi fa nè caldo nè freddo, sicuramente al Tour lo apprezzavo di più perché c’erano Pancani-Saligari che riuscivano a stuzzicarlo.
    Anche Orlando ad anteprima Giro è uno scempio starlo ad ascoltare, si impappina ed interrompe ogni tre per due.
    La DeStefano, ormai è diventata urticante lei ma meglio di Franzelli lo scorso anno.
    Giovanelli mi piace diretto e preciso; anche Rizzato e Martini non sono male.
    Meccarozzi mi piace parecchio sia per come gestiste la trasmissione, in coppia con Sgarbozza mi strappa qualche risata.

    Il problema principale è appunto la telecronaca che con il terzetto proposto è una vera agonia.
    Molto meglio le classiche con Pancani e Borgato.

Lascia un commento

Scrivi il tuo commento!
Digita il tuo nome qui