Piazza Aspromonte

Rubrica in onore dell’indimenticabile Maurizio Mosca, capace nella seconda parte della sua carriera di innovare il linguaggio calcistico-televisivo e di intercettare gusti e tendenze del tifoso medio. Sdoganò, spettacolarizzandolo, il calciomercato, sperimentò il calcio parlato 7su7 e diede ampio spazio ai tifosi con le telefonate in diretta. Durante una di queste telefonate, incappò nel classico imprevisto della diretta, con un telespettatore che “lanciò un’accusa gratuita e gravissima”. Ne uscì da autentico fuoriclasse, riscrivendo i manuali di procedura penale.

In Piazza Aspromonte raccoglierò le varie chicche mediatico-sportive, recuperando quelle storiche e scovando quelle più nascoste nei meandri del web.


Chi non ride mai non è una persona seria.


Fryderyk Chopin