“Giochi di Gloria – Storia, misteri e curiosità da Atene 1896 a Rio 2016” di Gianmario Bonzi

0
430

È uscito da pochi giorni un libro che non può mancare nelle case degli appassionati di sport e di Olimpiadi in particolare. Si intitola “Giochi di Gloria – Storia, misteri, curiosità, da Atene 1896 a Rio 2016“, ed è stato scritto da Gianmario Bonzi, telecronista di Eurosport, collaboratore di Tuttosport e amico di Sport in Media (vedi puntata LIVE|STREAM con Paolo De Chiesa). È la terza fatica letteraria di Bonzi, dopo “Oro Bianco” e “Invincibili“.

Quasi 4 anni di lavoro, più di 700 volumi consultati anche in lingua straniera, oltre 900 pagine, un lavoro certosino di ricerca, analisi, con statistiche, dati, tutte le medaglie italiane ordinate per edizione e specialità, gli MVP “personali”, tante foto inedite, il contesto storico di ogni singola Olimpiade relativo anche al quadriennio, la prefazione di Giovanni Malagò (Presidente del CONI), l’introduzione di un inviato storico de La Gazzetta dello Sport come Gianni Merlo, presente a tutti i Giochi Olimpici da Monaco ’72 a oggi, il pensiero conclusivo di un’atleta speciale e grande persona come Tania Cagnotto. Se non c’è tutto, c’è sicuramente tanto. A voi una storia quasi definitiva dei Giochi Olimpici, fin dall’antichità.

Perché un nuovo libro sui Giochi Olimpici estivi? Intanto, per aggiungere un capitolo in più rispetto alla bibliografia moderna (cioè quello di Rio 2016, ma in realtà i capitoli in più saranno due perché arriverà pure un’edizione post Tokyo 2020 in autunno); poi, per trovare il giusto connubio tra storia e sport, due fattori che si intersecano al meglio nell’intero quadriennio a cinque cerchi e che raccontano di fatto come si muove il mondo a tutto tondo, in quanto la pratica agonistica è specchio dell’umanità, a maggior ragione nell’era della globalizzazione moderna.

La storia delle Olimpiadi è, dunque, semplicemente, storia. Dello sport, della società, della geopolitica, dell’economia, persino della Guerra, fredda o calda che sia. L’Olimpismo ha lasciato un segno indelebile nel XX secolo (lo stesso sta facendo nel XXI) e per questo motivo andrebbe studiato a scuola, come fosse un’altra materia. Pensateci bene: i Giochi Olimpici sono la sola occasione in cui tutte le Nazioni al mondo si riuniscono in un unico luogo per confrontarsi su un terreno di regole condivise. La manifestazione ha percorso un lungo cammino, che questo libro vi racconta nel dettaglio, subìto numerosi cambi di rotta, sommato gli sport primordiali a quelli tecnici o semplicemente più giovani, ma il movimento si è sempre rilanciato di fronte a qualsiasi difficoltà, accendendo la fiamma della fantasia. Le Olimpiadi saranno sempre le stesse, in qualche modo. Finché la manifestazione riuscirà a scrivere pagine indelebili di sport, finché esisteranno i Bolt, i Phelps, le Comaneci del caso, i Cinque Cerchi continueranno a sventolare, nonostante i problemi, i drammi, la corruzione, le accuse che un circus del genere inevitabilmente si trascina dietro.

Con la speranza di vivere l’ultimo sogno: un’edizione in Africa.


Edizioni LiBroco; produzione, grafica e revisione: OA Sport. Questo il link al sito ufficiale dello stampatore (libro disponibile in tutte le librerie e rivendite on-line).

Lascia un commento

Scrivi il tuo commento!
Digita il tuo nome qui