Serie A verso Mediapro e il canale di Lega

0
532

Arrivano aggiornamenti sul fronte “diritti televisivi della Serie A 2021-2024“. Questa mattina sia la Gazzetta che Milano Finanza sono usciti con delle notizie molto interessanti, anche se diverse nei contenuti e nelle chiavi di lettura. Si parla in entrambi i casi degli incontri e delle trattative tra Lega di Serie A e Mediapro per il possibile accordo che porterebbe, a partire dal 2021, alla nascita del Canale della Serie A. Una trattativa iniziata già da qualche mese, in cui Mediapro sta giocando a carte scoperte: offerta da 1.283 milioni di euro annui garantiti alle società di Serie A, in cambio della gestione totale – creazione, produzione e distribuzione – del nuovo canale di Lega.

LA GAZZETTA – MEDIAPRO ANTICIPA 200 MILIONI DI EURO

Marco Iaria scrive che Mediapro avrebbe garantito alla Lega A un anticipo di 200 milioni di euro, come parziale garanzia dei 1.283 milioni previsti dall’accordo. Mediapro conterebbe di rientrare dall’esborso attraverso la pubblicità (si parla di 100 milioni di euro annui attraverso la concessionaria pubblicitaria di Urbano Cairo, uno dei più scettici sulla bontà dell’accordo) e a un aumento del numero di abbonati. Tutto il modello di business, comunque, è da valutare, considerando l’attuale fluidità del mercato video-televisivo. Anche in caso di accordo con Mediapro, comunque, la Lega emanerebbe il bando per i broadcaster.

MILANO FINANZA – ACCORDO FATTO, VIA LIBERA UFFICIALE IL 16 OTTOBRE

Andrea Montanari, invece, è molto più sicuro. Il prossimo 16 ottobre l’Assemblea di Lega formalizzerà l’accordo con Mediapro: boom! Accordo fatto – si stanno limando gli ultimi dettagli – con durata di 3 anni, rinnovabili per altri 3.

Insomma, stando alle fonti di MF, saremmo alla vigilia di un cambiamento epocale per tutto il calcio italiano, tifosi compresi.

Lascia un commento

Scrivi il tuo commento!
Digita il tuo nome qui